“CORRI CON STEFANO A FAVORE DELL’AUTISMO”

Un compleanno speciale per aiutare i bambini in difficoltà

 

E’ un compleanno speciale, quello di Stefano Fontanesi, contitolare di EDEN, sport e benessere e speciale è il regalo che vorrebbe ricevete dai tanti amici che frequentano il centro eden o che in questi anni lo hanno conosciuto nel corso della sua attività.

Per questo invita amici e conoscenti a trasformare l’eventuale regalo in un contributo economico per sostenere un progetto di motricità rivolto ai bambini autistici.

Senza un adeguato percorso strutturato di attività motorie molti bambini autistici, e come loro tanti bimbi con disabilità intellettiva relazionale, non possono avere  accesso ad alcuni tipi di attività che rappresentano lo strumento principale con il quale ogni bambino sostiene e stimola il proprio sviluppo psicomotorio. I fallimenti, aumentando con il passare del tempo, potrebbero portare  verso frustrazioni, discompetenze, chiusure,rifiuti

Viceversa, iniziando prima possibile con attività motorie adeguate, fruibili e significative, si può tentare di fornire occasioni positive di esperienze motorie, stimolando una adeguata crescita e l’acquisizione di competenze, tentando di iniziare a invertire la rotta, verso un percorso virtuoso che prevede la sperimentazione del successo  e la personale soddisfazione.

Il progetto, che ha il patrocinio di “Reggio Città senza barriere”,  verrà realizzato in collaborazione con G.A.S.T., da tempo impegnata ad  offrire opportunità motorie a persone con disabilità congenita o acquisita, come strumento di apprendimento e mantenimento di capacità e competenze, conquista di autonomie e benessere fisico e psicologico

Conferenza stampa "Corri con Stefano

Progetto di Motricità rivolto a bambini portatori di Autismo

 

Senza un adeguato percorso strutturato di attività motorie molti bambini autistici, e come loro tanti bimbi con disabilità intellettiva relazionale, non potranno avere alcun accesso ad alcuni tipi di attività che rappresentano lo strumento principale con il quale ogni bambino sostiene e stimola il proprio sviluppo psicomotorio. I fallimenti, aumentando con il passare del tempo, potrebbero portare  verso frustrazioni, discompetenze, chiusure,rifiuti

Viceversa, iniziando prima possibile con attività motorie adeguate, fruibili e significative, si può tentare di fornire occasioni positive di esperienze motorie, stimolando una adeguata crescita e l’acquisizione di competenze, tentando di iniziare a invertire la rotta, verso un percorso virtuoso che prevede la sperimentazione del successo  e la personale soddisfazione

 Obiettivi

Il progetto intende offrire ai bambini autistici (disabilità intellettiva relazionale e “territori limitrofi”) di età compresa tra i 3 e gli 11 anni (che ne possano/vogliano fruire/beneficiare) uno strumento educativo fondamentale per il loro sviluppo psicomotorio dando loro la possibilità di accedere ad adeguati percorsi di attività motorie, attraverso progettazioni individuali

Tempi e attività

  • formazione operatori periodo agosto settembre 2018
  • raccolta iscrizioni alle attività e organizzazione orari e spazi luglio/settembre 2018.
  • Organizzazione gruppi di lavoro spazi e orari (settembre 2018)
  • Ottobre 2018 inizio attività
  • Giugno 2019 : fine attività

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone