Diabete ed Esercizi

Il diabete è una malattia che limita l’abilità del corpo di produrre (tipo 1) o rispondere (tipo 2) all’ormone dell’insulina. Questo genera un’alterazione indesiderata dei carboidrati del metabolismo ed elevati livelli di glucosio nel sangue.

Approssimativamente 19.9 milioni di donne dai 18 anni in su negli Stati Uniti hanno il diabete. Mentre solo in Italia sono circa 2 milioni.  Il rischio di diabete aumenta se si fuma, se si è in sovrappeso o si soffre di obesità, se si ha un un’alta pressione sanguigna, se si è fisicamente inattivi o si ha un livello alto di colesterolo e zuccheri nel sangue.

L’Associazione Americana Diabete (ADA) dichiara che nei pazienti affetti da diabete di tipo 2, il regolare esercizio fisico aiuta a controllare i livelli di glucosio nel sangue, porta a perdita di peso, riduce rischi cardio-vascolari e aumenta il benessere psico-fisico.

Linee Guida sugli Esercizi

Le linee guida dell’ADA includono le seguenti raccomandazioni:

Esercitati ogni giorno o almeno ogni 2 giorni.L’obiettivo è di incrementare la sensibilità insulinica. Così facendo, una persona che sia insulina-sensibile necessiterà livelli più bassi di insulina per abbassare i livelli di glucosio nel sangue.

Esegui sia esercizio aerobico che allenamento di resistenza. Le donne con diabete di Tipo 2 dovrebbero fare esercizio aerobico e di resistenza per ottimizzare il controllo di glucosio nel sangue. Per i clienti con diabete di tipo 1 la raccomandazione è di svolgere esercizio aerobico, In quanto gli effetti dell’allenamento di resistenza sul diabete di tipo 1 sono ancora poco chiari.

Consiglio di Allenamento:Quando l’allenamento aerobico e di resistenza avviene nella stessa sessione l’ADA consiglia di fare l’allenamento di resistenza prima, in quanto i risultati mostrano che in questa sequenza il controllo di glucosio nel sangue è più stabile.

Linee guida primarie per l’allenamento aerobico. Le donne con il diabete dovrebbero svolgere almeno 150 minuti di attività aerobica a un ritmo dal moderato all’alto dai 3 ai 7 giorni la settimana. Questo volume è associato con un rischio drasticamente più basso di malattie cardio vascolari. Inoltre, l’allenamento a intervalli ad alta intensità ha mostrato un miglioramento della sensibilità insulinica e della salute cardio respiratoria.

Linee guida primarie per l’allenamento di resistenza.L’ADA raccomanda un minimo di 2 giorni non consecutivi di allenamento di resistenza ogni settimana, con l’obiettivo di raggiungere i 3 allenamenti la settimana. I programmi di esercizi dovrebbero includere 8-10 esercizi che hanno come target i maggiori gruppi muscolari.

Consigliamo ai professionisti del fitness di far iniziare i clienti con esercizi a serie singole, fino a 3 serie per esercizio. Si dovrebbe iniziare con un’intensità moderata, 10-15 ripetizioni per serie, progredendo fino a 8-10 ripetizioni per serie (con carico maggiore), poi 6-8 ripetizioni per serie (aumentando ancora di più il carico). Tutte le serie sono svolte a un ritmo vicino alla fatica.

Sei interessato?



Chiama Ora