Guida pratica per sopravvivere alle cene di Natale

Guida pratica per sopravvivere alle cene di Natale

È tipico che dall’inizio di dicembre a seguire, per tutti noi inizi il momento “cene di Natale”, mentre fino a quel momento ci si preparava al fatidico momento lesinando il più possibile….

Senza rinunciare alle gioiose condivisioni alimentari di questo periodo dell’anno, una sorta di “purificazione” o “disintossicazione” preventiva è auspicabile per godersi in benessere anche qualche stravizio in più.

Una abbondante prima colazione stimola il metabolismo e va consumata sempre, anche quando si è mangiato molto la sera precedente, o si prospetta una giornata ricca dal punto di vista alimentare.

Nei giorni o nei pasti che seguono e precedono una cena o un pranzo impegnativo è poi estremamente utile evitare quegli alimenti che appartengono ai gruppi alimentari che maggiormente creano infiammazione da cibo.

Per l’italiano medio questa attenzione va prestata nei confronti di “latte e latticini”, “lievito e prodotti fermentati” e “glutine e frumento”.

Un controllo dei prodotti particolarmente salati (pane, cackers, grissini, biscotti, prodotti da forno o in sacchetto, insaccati e salamoie), ogni qualvolta sia possibile farlo, garantirà inoltre una gradevole sensazione di leggerezza, evitando sovraccarichi.

Seguendo questi piccoli accorgimenti, condividere gioie anche alimentari e conviviali con amici e compagni sarà ancora più bello e ricco di serenità.

Lo sport è il salva benessere per eccellenza. Ecco che rimanere attivi a dicembre aiuta a smaltire proficuamente quello che si è assunto in più o che in più si assumerà.

Proprio per questo approfitta del regalo di Eden! Regala o regalati Wellness Experience Eden, 1 mese open ricco di servizi a soli 50 Euro

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone