La bracciata a dorso e un esercizio molto semplice da fare a casa

Il dorso pur essendo uno stile di nuoto dove abbiamo la possibilita’  di respirare normalmente perché il viso non e’ immerso risulta molto spesso ostico e faticoso.
Questo dipende secondo me in buona parte dal non corretto movimento delle braccia.
Quasi sempre non vi e alternanza di braccia ma muoviamo prima un braccio poi l’altro col risultato di non seguire una linea retta.
Altro errore e’ la profondita eccessiva della bracciata che provoca un movimento macchinoso e spesso anche dannoso per le spalle.
Un ottimo esercizio “a secco” consiste nel trovare una parete di casa vuota dove mi posso appoggiare con schiena al muro posizionando un braccio steso in alto con il palmo verso l’esterno e l’altro steso lungo la gamba col palmo a contatto della coscia.
Si tratta ora di invertire la posizione delle braccia seguendo col braccio in alto la verticale del muro per portarlo verso la gamba e sollevando quello in basso per distenderlo in alto.
Il cambio di posizione deve avvenire lentamente ma contemporaneamente, “alternanza” mentre la verticale del muro ci da un idea della poca profondita’ della bracciata. Importante ricordarsi che il palmo del braccio che sollevo va girato verso l’esterno quando arriva alla completa distensione sopra la testa. Per chi deve impostare una bracciata fluida e con poca solecitazione alle spalle e’ ottimo poi una volta automatizzato si potra’ procedere alle modifiche per arrivare ad una bracciata tecnicamente perfetta.
Willy Bonoretti


Chiama Ora